Occupazione NEET, le indicazioni Inps per la fruizione dell’incentivo per l’anno 2019


Le indicazioni operative INPS per la fruizione dell’incentivo “Occupazione NEET”, esteso anche alle assunzioni effettuate a decorrere dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019.


Come noto, l’incentivo “Occupazione NEET” è stato esteso alle assunzioni a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione, nonché ai rapporti di apprendistato professionalizzante, instaurati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019, nel limite di risorse finanziarie predefinite. In relazione al campo di applicazione, misura e durata del beneficio, rimangono ferme le indicazioni già fornite dall’Inps; le novità, di contro, riguardano evidentemente i codici da utilizzare nel flusso Uniemens per la fruizione del beneficio.
Così, i datori di lavoro autorizzati, che intendono fruire dell’incentivo nel rispetto dei limiti previsti in materia di aiuti de minimis, devono esporre, a partire dal flusso Uniemens di competenza aprile 2019, il beneficio spettante valorizzando all’interno di <DenunciaIndividuale>, <DatiRetributivi>, elemento <Incentivo> i seguenti elementi:
– nell’elemento <TipoIncentivo>, il valore “NE19” avente il significato di “Incentivo Occupazione NEET 2019 di cui al Decreto direttoriale dell’ANPAL n. 581/2018 (nel rispetto degli aiuti “de minimis”)”;
– nell’elemento <CodEnteFinanziatore>, il valore “H00” (Stato);
– nell’elemento <ImportoCorrIncentivo>, l’importo posto a conguaglio relativo al mese corrente;
– nell’elemento <ImportoArrIncentivo>, l’importo dell’incentivo relativo ai mesi di competenza di gennaio, febbraio e marzo 2019. Tale valorizzazione può essere effettuata esclusivamente nei flussi Uniemens di competenza di aprile, maggio e giugno 2019.
Diversamente, i datori di lavoro autorizzati, che intendono fruire dell’incentivo oltre i limiti previsti in materia di aiuti de minimis, devono esporre, a partire dal flusso Uniemens di competenza aprile 2019, il beneficio spettante, così valorizzando i seguenti elementi:
– nell’elemento <TipoIncentivo>, il valore “NEDE” avente il significato di “Incentivo Occupazione NEET 2019 di cui al Decreto direttoriale dell’ANPAL n. 581/2018 (oltre i limiti in materia di aiuti “de minimis”)”;
– nell’elemento <CodEnteFinanziatore>, il valore “H00” (Stato);
– nell’elemento <ImportoCorrIncentivo> dovrà essere indicato l’importo posto a conguaglio relativo al mese corrente;
– nell’elemento <ImportoArrIncentivo>, l’importo dell’incentivo relativo ai mesi di competenza di gennaio, febbraio e marzo 2019. Tale valorizzazione può essere effettuata esclusivamente nei flussi Uniemens di competenza di aprile, maggio e giugno 2019.
I datori di lavoro che dovessero recuperare importi non conguagliati, sempre nei limiti dell’importo massimo mensile ammesso, o restituire somme non spettanti, devono avvalersi della procedura delle regolarizzazioni (UniEmens/vig), come anche i datori di lavoro che hanno diritto al beneficio, ma hanno sospeso o cessato l’attività e vogliono fruire dell’incentivo spettante.